Meglio avere un blog o usare i social network?

postato in: Marketing online | 0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

blog social media

Blog o social network? Quale è meglio? Devo davvero scrivere un blog se posso creare contenuti sui miei social media dove già ho un certo seguito?

Ultimamente mi capita spesso di sentire la frase: “ma ha ancora senso un blog, con tutti questi social media? Davvero devo curare il mio blog anche se ho tanti follower su Instagram?”. Perché è chiaramente più facile pensare all’oggi sfruttando quello che i social media ci regalano e perdere di vista la possibilità di costruire un futuro che vada oltre il momento.

Oggi i social media esercitano un potere enorme e permettono di raggiungere un numero di persone interessate a quello che diciamo, dove siamo, cosa facciamo. La facilità nella fruizione dei contenuti, la velocità nella stessa fruizione, una modalità di fruizione diversa dal normale e “mobile” fanno dei social l’approdo ideale per chi crea contenuti oggi. Ideale ma con dei limiti, volenti o nolenti. Non mi fraintendere: i social media servono, eccome se servono, ma vanno affiancati ad altro per i motivi che ti sto per elencare.

Cinque motivi per cui, oggi, un blog è di fondamentale importanza

Sei tu che controlli i cambiamenti tecnici in totale libertà

Sul tuo blog, che sia professionale o personale, hai la libertà di decidere cosa cambiare, quando cambiare e perché cambiare qualcosa dal punto di vista tecnico. Sui social sei soggetto agli algoritmi, alle decisioni di altri e dunque, in qualche modo, alla fruizione che dei tuoi contenuti si vuole dare. Facciamo un esempio pratico: qualche mese fa Instagram ha rilasciato un nuovo algoritmo in base al quale oggi agli utenti viene fatta vedere una percentuale minore di contenuti rispetto al passato sulla base di un presunto interesse. Interesse che viene però stabilito da un algoritmo e che impatta direttamente sull’engagement generale dei post.

Alcune volte i cambiamenti dei social network sono a favore dei fruitori ma a volte non lo sono mentre se apporti dei cambiamenti tecnici al tuo blog sarai tu a decidere quali e a fare in modo che chi ti legge continui a farlo e anzi magari lo faccia ancora di più.

Grazie al blog hai benefici in termini di followers ma anche di engagement e di traffico

Se punti tutto sui social, quale ritorno diretto hai sul blog, sul suo traffico e sui contenuti che produci? Solitamente la trazione è bassissima e anzi chi usa i social si ferma a quelli e solo raramente si riesce a convertire fattivamente su un contenuto. Avere un blog che funziona significa prendersi il merito delle visite, dell’engagement e di tutti gli annessi e connessi.

Il blog è un evergreen

Semplice e veloce: i contenuti sui social si perdono nel giro di pochi minuti, quelli sul blog restano sempre e anzi con il tempo acquistano valore.

La soglia di attenzione sul blog è più alta e il lettore più attento

L’attention span, la soglia di attenzione sui social media, è molto bassa, si dice intorno ai 15 secondi, mentre al contrario dei buoni contenuti su un blog o su qualsiasi altra piattaforma che permetta la scrittura e l’argomentazione dei pensieri richiede una forma mentis diversa, la predisposizione all’ascolto e un interesse maggiore. Il motivo è semplice: leggere richiede approfondimento e chi cerca l’approfondimento è disposto a leggere righe di contenuto pur di trovare le risposte che sta cercando. Tutti punti a vantaggio di chi gestisce un blog, a patto che lo faccia coerentemente.

Tramite il blog puoi convogliare tutti i tuoi canali

La cooperazione tra canali social e blog avviene proprio tramite il blog che diventa l’hub dal quale far passare tutti i contenuti che, veicolati in maniera diversa, vireranno poi sui social media. E’ sul blog che chi ti legge troverà ciò che cerca e che magari ha visto su un tuo canale social ed è sul blog che tu potrai costruire un’immagine che ti rispecchi al massimo.

visibili social

Detto ciò è sbagliato pensare che il blog esuli dalla presenza sui social networks; le due cose si completano, a patto che si dia la giusta importanza in relazione al mezzo.

I motivi per cui, oggi, essere presenti sui social è di fondamentale importanza

1. I social media danno visibilità

La presenza sui social media ti garantisce visibilità e ti rende conosciuto/a, trainando laddove possibile la brand recognition e, se ti occupi di vendite o vuoi vendere tramite il tuo blog, anche questo.

2. I social media aiutano il posizionamento organico

Nessuno ha mai confermato questa teoria ma varie analisi hanno dimostrato che le condivisioni e i segnali social aiutano i contenuti a posizionarsi meglio sui motori di ricerca. Leggi questa ricerca per capirne di più!

3. I social media aiutano a costruire relazioni

Che tu ti occupi di cucina o di viaggi o di abiti, essere presente sui social media ti permetterà di costruire relazioni sia con altre persone che con aziende potenzialmente interessate ai tuoi servizi e a ciò che offri.

Per esempio, con questo post su Instagram ho raggiunto aziende interessate allo stesso tipo di contenuti e anche persone in cerca di una giacca come quella che indosso io:

 

Quale soluzione? Lasciare i social e puntare al blog? O viceversa?

Non esiste LA soluzione ma esiste un approccio coerente se si accettano i punti di cui sopra: i social media vanno coltivati esattamente come il blog ricordando che il blog non va tralasciato a scapito delle piattaforme terze, anzi va maggiormente coltivato. Le due cose si integrano e si sostengono a vicenda ma il futuro si costruisce su dei contenuti reali da “sfruttare” sul lungo periodo che grazie ai social prendono vita e che permettono un rapporto reale con chi ci segue. O dei contenuti utili, in grado di aiutare chi approda sul blog… magari senza seguirci sui social media.

Definire il ruolo che i social media assumono nella tua strategia blog è fondamentale ma questa è un’altra storia…

Se questo articolo ti piace e pensi possa essere utile ad altri, condividilo su Pinterest e su tutte le altre piattaforme:
Blog o social media

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone