Come diventare uno specialista SEO freelance e non?

postato in: SEO | 0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

SEO Esperto

C’è una domanda che mi sento ripetere più o meno da 10 anni: come si diventa esperto SEO? Seguita dall’immancabile: se ci provo lo faccio da freelance o da impiegato? Una domanda a cui dare una risposta, almeno per quel che mi riguarda, non è mai semplice perché implica tutta una serie di spiegazioni che di fronte ad un caffè non si possono dare. Tra l’altro la SEO è cambiata così tanto negli ultimi anni che spesso diventa riduttivo darne una definizione.

Cos’è la SEO

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization ovvero tutta quella serie di pratiche che permettono ad un contenuto qualsiasi di ricevere traffico dai motori di ricerca. La SEO si occupa del traffico non pagato e dunque non include il traffico proveniente dai social media (anche se i due lavorano a stretto contatto, vedremo come e perché); la parola chiave della SEO è ottimizzazione ovvero le pratiche che permettono ad un contenuto di essere trovato online quando si cerca una determinata cosa.

Facciamo un esempio:
Se scrivi un articolo su come organizzare un viaggio economico in Florida vuoi fare in modo che i motori di ricerca mostrino il tuo contenuto in cima ai risultati di ricerca quando le persone cercano “viaggio economico in Florida”.

La SEO, in poche parole, + tutta quella serie di azioni che si fanno per portare traffico (qualificato!) ad un sito o un singolo contenuto

SEO ON OFF PAGE

Quanti tipi di SEO esistono?

La parola SEO include almeno due tipologie di definizioni
1. On-Page SEO: tutto quello che si fa direttamente sul proprio sito o sul proprio contenuto affinché possa essere scoperto dai motori di ricerca;
2. Off-Page SEO: tutto quello che si fa per promuovere il proprio sito o contenuto al di fuori dello stesso in modo che i motori di ricerca lo individuino e gli assegnino il valore che merita in modo che possa essere trovato da chi cerca.

Perché la SEO è così importante oggi e perché le aziende necessitano di uno specialista?

Semplice come poche altre cose: se scrivi o lavori online il tuo contenuto deve essere visto dai tuoi clienti potenziali e/o dai tuoi lettori altrimenti cosa produci a fare? Improvvisarsi non giova a nessuno ed è per questo che le aziende, piccole, medie e grandi. dovrebbero sempre affidarsi ad una (o più di una) persona competente in materia per minimzzare gli sforzi ed ottenere i risultati desiderati (immagina un sito di e-commerce: senza una buona attività SEO come fa a vendere? Basta davvero solo il passaparola?)

Cosa fa un esperto SEO?

Non esiste un solo e unico esperto SEO perché dentro la SEO si possono individuare almeno 5 diversi ruoli:

1. SEO Content writer
2. SEO Analyst
3. SEO Project Manager
4. SEO Technical Specialist
5. Mobile SEO Specialist

Spesso i ruoli si mescolano e alcune aziende, specie le piccole, preferiscono affidare tutto ad un’unica persona ma in linea di massima un vero specialista SEO dovrebbe essere in grado di specializzarsi su uno o più di questi profili conoscendo anche gli altri per performare al meglio.

Come si diventa un esperto nella SEO?

Questa è la domanda da un milione di dollari quando si parla di SEO. Il minimo requisito per uno specialista SEO è l’esperienza sul campo e una conoscenza dettagliata del marketing online ma è anche auspicabile qualche conoscenza più tecnica senza dimenticare la conoscenza fondamentale delle regole grammaticali. Siccome la SEO cambia di continuo non credo molto ai corsi che ti promettono di trasformarti in un esperto SEO tra i migliori del mondo (specie quelli che promettono di farlo in poche lezioni!) ma quello che ritengo fondamentale è lo studio continuo e approfondito da mescolare all’esperienza diretta sul campo.

Quindi come e dove si impara la SEO?

* Sporcandosi le mani e sbagliando se serve. Se si ha l’appoggio di qualcuno che lo fa da anni è ancora meglio;
* Frequentando conferenze e seminari;
* Leggendo tutte le fonti e le news riguardanti la SEO, Google prima di tutto;
* Imparando l’HTML;
* Aprendo un sito per fare pratica.

Si può davvero imparare a fare il SEO?

Certo, se vuoi farlo per lavoro puoi imparare ricordando che tutto quello che impari sulla carta devi poi applicarlo a progetti reali. Più pratichi e più impari, più sbagli e più impari. Meno inganni sulle tue conoscenze e più facilmente diventerai migliore.

labyrinth

Che tipo di esperto SEO vuoi (e puoi) diventare?

1. Pro
Un Pro è una persona che sa rispondere alle domande, sa portare esempi reali, è onesta e sempre affidabile. Pronta a tirarsi indietro se serve, ad accettare la sconfitta e anche a farsi aiutare da altri colleghi per risolvere un problema se necessario. E’ una persona che non si proclama Guru ma che impara costantemente da ciò che fa.

2. Medium, senza infamia né lode
Il Medium è semplicemente quello che ha avuto successo una volta, quasi per caso, e forse avrà ancora successo. Sei sicuro che sia questa la strada da percorrere?

3. Cheater
Se durante un colloquio o una discussione non sai rispondere a queste domande:
Come faresti per incrementare il ranking del mio sito? Puoi fare in modo che il mio sito arrivi in prima posizione in una settimana?
ti conviene cambiare lavoro per evitare figuracce e perdite di tempo e soldi.

Freelance SEO o impiegato?

La scelta è del tutto personale: c’è chi ama essere pagato ogni mese e lavorare dalle 9 alle 5 e chi invece preferisce lavorare come freelance per avere l’opportunità di occuparsi di più progetti contemporaneamente.

bingo

Quanto si guadagna facendo il SEO Specialist?

Non esiste un salario medio ma molto dipende dall’esperienza, dalle referenze e dall’età. Alcuni consulenti SEO lavorando per pochi euro ma sono certa che il vantaggio che portano all’azienda che li assume sia pari a zero, esattamente come accade per i nuovi entrati nel mercato.

FAQ:

1. Sono un blogger da molto tempo, mi posso proporre come esperto SEO vero?
No. Dov’è la tua esperienza? Che tipo di training hai avuto? Essere blogger può essere parte del processo di apprendimento ma senza un background specifico un blogger non è uno specialista SEO.

Mose
Lui lo conosci?

2. Ho lavorato per il sito dell’amico di mio cugino, sono pronto per diventare esperto SEO per una grande azienda, vero?
No, l’esperienza che hai accumulato lavorando sul sito dell’amico di tuo cugino può essere qualcosa per iniziare ma non ti qualifica come esperto o specialist SEO.

3. Ho deciso di offrire tariffe basse per farmi conoscere, sto facendo bene?
Dipende dalle aziende con cui entri in contatto ma di solito succede di essere avvicinati da aziende con poco budget e non interessati in servizi di un certo livello. Le tariffe basse non portano sempre a cose buone ma spesso a dover gestire una reputazione compromessa.

4. Ma se entro in un’azienda come esperto SEO posso sempre imparare dopo?
Se entri in un’azienda senza le necessarie qualifiche non hai sbagliato tu ma chi ti ha assunto. Che quindi probabilmente in quell’azienda sbaglierà parecchie altre cose. E da cui probabilmente non riceverai nessun beneficio professionale. Puoi farlo sia chiaro ma poi non ti vendere per quello che non sei perché i soli titoli non contano niente!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone