Applicare la regola dell’80/20 ai contenuti online

postato in: Blogging & Writing | 0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Regola 80 vs 20

Hai mai sentito parlare della regola dell’80 vs 20? Si tratta di una regola di base economica e statistica elaborata da Vilfredo Pareto nell’osservazione del comportamento economico dell’Italia e asserisce semplicemente che in molti casi il risultato dipende solo da un piccolissimo numero di cause. In parole povere la morale è che il 20% dell’input crea di solito l’80% dell’output. Una regola che si applica a tantissimi ambiti, personali e professionali, e i progetti online possono basarsi del tutto su questa regola.

In che modo si applica la regole dell’80 vs 20 ai contenuti online e al blogging?

Semplice e veloce: trova una nicchia, scrivi per questa nicchia ( o produci contenuti per questa nicchia) e otterrai quello che stai cercando.

Più praticamente:
* 20 è il “valore simbolico” che usiamo per indicare la nicchia. Quindi 20 è la tua nicchia, l’audience che vuoi raggiungere con il tuo progetto online;
* 80 è il “valore simbolico” che usiamo per indicare il riconoscimento. Quindi 80 sarà il riconoscimento finale che otterrai dopo aver lavorato per quel 20.
Se ci pensi bene è lo stesso principio applicato da un certo tipo di pubblicità:
* definire un mercato e una nicchia;
* creare campagne che soddisfino i bisogni di quella nicchia o facciano emergere i bisogni della nicchia stessa;
* triplicare il ROI.

Nutribullet rappresenta un esempio perfetto per illustrare questa strategia:
* Hanno attaccato la nicchia di mercato composta dalle persone interessate al veganesimo e alla cucina salutare;
* Hanno creato campagne per raggiungere questa nicchia veicolandole in maniera diversa sui diversi media;
* Sono diventati leader di mercato in UK e USA semplicemente puntando ai “20” che hanno permesso di raggiungere “80”.

Ovviamente dopo aver attaccato la nicchia massimizzando l’impatto della regole dell’80 vs 20 si sono allargati e, grazie ad un piano di marketing molto accurato, hanno oltrepassato la nicchia. Ma questa è un’altra storia.

DIY

Come si applica la regola di Pareto ai contenuti online (dove contenuti significa tutto: dal blogging al DYI, etc)?

1. Identifica la tua nicchia e sii presente

Se vuoi lanciarti nel mondo online allora devi individuare il tuo target fin dall’inizio e, una volta deciso, focalizzarti su questo e creare contenuti consistenti e rilevanti.

2. Non espandere i tuoi argomenti solo per ottenere più visite

Oggi affermarsi online è difficile e richiede tempo e espandere gli argomenti per ottenere più visite non paga più a meno che non si è sostenuti da una forza alle spalle. Ma, soprattutto, ottenere più visite ma non targettizzate e non interessate non è di nessun giovamento per il ROI; dal momento che lo scopo finale è convertire, non solo economicamente, un aumentato numero di visitatori non è sempre portatore di conversioni, anzi spesso le abbassa.

3. Scegli qualcosa che conosci e che ti appassiona

Non esiste cosa peggiore che iniziare qualcosa solo perché va di moda! Dovresti sempre parlare di cose che ti piacciono e che conosci bene per sviluppare argomenti interessanti e che tu stesso vorresti leggere. Sono questi argomenti a portarti visitatori attenti e fedeli, la tua nicchia.

4. Regola delle regole: non scegliere la nicchia solo per avere regali gratis

La regola dell’80 vs 20 non contempla i “freebies” tra i benefit che puntare al 20 per ottenere 80 potrebbe avere per una semplice ragione: con il gratis non si vive e se cedi alla tentazione del freebie stai aiutando l’agenzia o l’azienda ad usare al massimo la regole dell’80-20 senza trarne, tu, alcun vantaggio.

5. Non servono millemila contenuti ma contenuti buoni e ben pensati

Applicare la regola dell’80-20 porta ad una conclusione quasi scontata: il numero di contenuti è inversamente proporzionale al ROI. Dunque non è necessario produrre centinaia di articoli senza senso ma sforzarsi al massimo per produrne di buoni che la nostra nicchia apprezzerà… insieme a Google ovviamente! E’ chiaro che il numero di contenuti influenza l’autorità di un sito/progetto ma se i contenuti sono random il loro valore diminuisce drasticamente.

Animal

Alla fine, quindi, perché dovremmo applicare la regole del’80-20 in tutti i progetti digitali?

1. Perché riduce il tempo speso alla ricerca di argomenti;
2. Perché potenzialmente aumenta il ROI del tuo progetto, sia economicamente che non;
3. Perché ti rende esperto in un determinato settore!

In poche parole: la regola dell’80-20 ti rende unico e in questo modo anche il tuo progetto sarà unico e sarà un valore aggiunto per te, i tuoi lettori e chi deciderà di lavorare con te!

Se hai già un progetto online corri ad analizzare le statistiche e vedrai che, anche senza pensarci e soprattutto se hai lavorato bene, hai già applicato la regola dell’80 vs 20!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone